STORIA

Il primo nucleo di Réva nasce nel 2011 a Monforte d’Alba grazie agli investimenti di Miroslav Lekes, imprenditore ceco, collezionista e grande appassionato di vini.

Il suo sogno è quello di creare una cantina in cui vinificare il miglior vino delle Langhe seguendo una libertà espressiva e produttiva inedita per il territorio.

Un vino capace di raccogliere la millenaria tradizione di queste colline senza pregiudizi, preconcetti o direzioni preordinate: un vino profondamente libero, la cui forza espressiva si fonda sulle scelte e le sperimentazioni messe quotidianamente in campo, non dal blasone o dal retaggio della storia di famiglia.

Accanto alla cantina, Miroslav dà vita al Réva Wine Resort struttura ricettiva pensata per accogliere i visitatori tra le vigne di Monforte d’Alba, per un’immersione a 360° nell’universo vitivinicolo delle Langhe.

Miroslav affida entrambi i progetti a un team di persone dinamiche e appassionate: giovani che hanno vissuto a lungo nei luoghi dove oggi lavorano e che alla conoscenza approfondita dei vini piemontesi hanno saputo affiancare esperienze lavorative all’estero, raccogliendo spunti e idee dalle migliori realtà enoturistiche internazionali. Il team di Réva rappresenta la «New Wave enologica delle Langhe», l’entusiasmo delle nuove generazioni che non hanno paura di dialogare con la tradizione, consapevoli che, per portarla avanti, è necessario reinterpretarla: senza perdere l’identità e senza sacrificare le proprie radici.

Una scelta etica di libertà

Revà è un progetto guidato da una chiara scelta etica, quella di creare un organismo agricolo sostenibile dove ogni elemento naturale e umano è in relazione reciproca. Un luogo dove la qualità non è un’attitudine imposta dall’alto, ma un obiettivocondiviso, che ogni componente del team persegue in piena libertà di azione, perché motivato a credere nel progetto globale.

Il «distretto» di Roddino

Dal 2011 ad oggi Réva ha continuato a investire nel bene più prezioso per il vino, la terra, intesa non solo come filari e vigneti, ma culla di biodiversità ed energie a servizio della qualità enologica.

A partire dal pugno di ettari posseduti a Monforte d’Alba, sono stati acquistati nuovi appezzamenti a Serralunga d’Alba, Novello, Grinzane Cavour e, soprattutto a Roddino. Qui, a partire dal 2018, Réva ha fondato un vero e proprio distretto agricolo: 15 ettari di vigna, bosco, e noccioleti che costituiscono un unicum in Alta Langa e formano un ambiente rurale polifunzionale in profonda armonia con sé stesso.

OGGI

La nuova cantina

L’espansione degli appezzamenti vitati ha richiesto la costruzione di una nuova cantina, terminata agli inizi del 2020 in località Gallinotto, nel comune di La Morra. Un gioiello di tecnologia a servizio della purezza e dell’espressività del vino. Un luogo di sperimentazioni e costante innovazione, centro di accoglienza per i visitatori che vogliono conoscere il mondo di Réva e la filosofia agricola del progetto.